Articolo

Vai ai contenuti

Menu principale:

LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 2019                                                ALLA SCOPERTA DI...                                                                    8

Come deve essere strutturata una giusta relazione? Oggi vedremo in grandi linee come deve essere composta e nei prossimi articoli analizzeremo punto per punto le seguenti fasi. Se sei alle prime armi di questa grande passione, ti consiglio di seguire queste 11 fasi che sto per elencare
 ELABORARE UNA GIUSTA RELAZIONE TECNICA
nella costruzione della tua relazione tecnica. La prima è rappresentata dalle “Informazioni Generali”, dove si andrà a parlare o compilare le generiche informazioni che abbiamo sul giocatore. Dobbiamo essere abili a cercare sempre le informazioni che ci mancano perchè lasciare vuota una casella a volte può influire nella scelta del giocatore. La seconda fase sarà quella di scrivere una
piccola “Storia” del giocatore, cioè comporre un report del giocatore da quando era “piccolo” fino ai giorni nostri per capire anche la “la scalata” effettuata dal giocatore stesso. La terza fase è quella di compilare i “Parametri Coordinativi” del giocatore, per poi comporre i “Parametri Cognitivi”. Redatti i seguenti criteri, possiamo continuare la nostra relazione compilando i “Parametri Fisici” del
nostro giocatore. A questo punto siamo quasi alla fine della relazione. Uno dei punti più importanti da eseguire ora è rappresentato dai “Parametri Tecnici” concludendo poi con i “Parametri Tattici”. Non dimentichiamoci di chiudere la nostra relazione con il “Giudizio Finale”.
L'OSSERVAZIONE DELL'OSSERVATORE
LA MIA SCHEDA 
TECNICA SU

MYRON BOADU


DATA DI NASCITA: 14/01/2001

CLUB: AZ ALKMAAR

RUOLO: Attaccante Centrale

NAZIONALITÀ: Olanda

PIEDE: Entrambi

PESO: 67 kg

ALTEZZA: 1,80 m

POTENZIALE DA: Arsenal, Zenit, Sassuolo, ecc.


GIOCATORE ANALIZZATO 
DA

YSC
Un giocatore che sta maturando il suo cammino nel massimo campionato olandese è Myron Boadu. Dopo il fallimento della sua prima squadra, il Bijlmer, svolge dei provini in molte squadre del territorio tra cui l'Ajax, dove viene scartato. In un secondo momento la stessa squadra si ripropone al giocatore ricevendo un secco no. Prelevato dall'AZ, inizia la sua grande crescita per protrarsi quanto prima sul grande palcoscenico dell'Eredivise. A soli 15 anni debutta con lo Jong AZ nella Seconda Divisione Olandese. Esordisce con la squadra dei grandi il 3 Settembre del 2016, mettendo a segno, lo stesso giorno, il suo primo gol nei professionisti contro l'Excelsior Maassluis. Centravanti molto duttile, Boadu può ricoprire anche la posizione di Ala Sinistra. È un giocatore molto fisico, la caratteristica che più mi ha sorpreso è la sua velocità che risulta efficace su tutte e due le fasce. Grande fiuto nel gol e agile nell'uno contro uno, specialmente quando ha campo libero davanti ai suoi occhi. Riesce molte volte a proteggere il pallone per poter subito allargare la manovra di gioco sugli esterni. Eccellente capacità del dribbling, Myron preferisce più utilizzare entrambi i piedi che un singolo piede, quindi è un giocatore difficilmente intuibile.
 

" MYRON BOADU ,
E QUEL NO ALL'AJAX "

7
PARTITE GIOCATE IN
QUESTA STAGIONE
3
GOL SEGNATI IN
QUESTA STAGIONE
3
ASSIST EFFETTUATI IN
QUESTA STAGIONE
1
PARTITE GIOCATE NELLA
STAGIONE PASSATA
0
GOL SEGNATI NELLA
STAGIONE PASSATA
0
ASSIST EFFETTUATI NELLA
STAGIONE PASSATA
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu